" O la o rompi! "

“Sui passi di Ferdinando Urli” primo pellegrinaggio sul Pasubio 24-25 sett 2011

GRUPPO ALPINI DI MAGNANO IN RIVIERA

PELLEGRINAGGIO SUL MONTE PASUBIO  24.25 sett 2011

“Un evento unico, accompagnato dall’emozione intensa suscitata dall’ascensione lungo la strada delle 52 gallerie ai luoghi che furono teatro delle imprese dell’eroe Ferdinando Urli. Auguriamo ad ogni magnanese di poter vivere, almeno una volta nella vita, questa esperienza.”

E’ questo il pensiero condiviso dai partecipanti al termine dell’escursione-pellegrinaggio, fortemente voluta dal Consiglio di Gruppo nell’ambito delle iniziative per celebrare l’ottantesimo anniversario della fondazione del Gruppo, intitolato proprio alla Medaglia d’Oro Ferdinando Urli, costituito nel lontano 20 marzo 1932.

Un tassello che ancora mancava nel mosaico delle attività del gruppo, infatti non ci sono testimonianze di escursioni sul Pasubio in forma organizzata da parte degli Alpini magnanesi. Questa lacuna è stata colmata proprio in occasione del 95° anniversario della morte di Urli, avvenuta il 19 ottobre 1916.

La comitiva, dopo una festosa serata  e successivo pernottamento a Posina, ha raggiunto di buon mattino Bocchetta Campiglia. Da qui la colonna di alpini, guidata dal veterano Urli Isidoro (Doro), si è snodata lungo la tortuosa strada delle 52 gallerie fino a raggiungere le Porte del Pasubio ed il rifugio Gen. A.Papa.

Proseguendo poi la camminata versola Zona Sacradel Pasubio, i partecipanti hanno raggiunto la selletta tra i Denti Italiano ed Austriaco, dove con grande sorpresa ed immensa commozione si sono trovati innanzi al cippo commemorativo che ricorda il sacrificio dell’eroe magnanese, dove sono stati tributati i doverosi onori e deposto un tricolore mazzo di fiori.

Durante il ritorno il gruppo ha sostato, lungola Strada degli Eroi, presso la targa dedicata a Ferdinando Urli, recentemente sostituita in seguito alla rottura di quella precedente causata da un distacco di rocce dalla sovrastante parete. In questa occasione il Capogruppo Gianluca Tomat ha voluto ringraziare i partecipanti e coloro che hanno reso possibile l’evento, in modo particolare i componenti della ricognizione avvenuta lo scorso mese di luglio. Ha porto un saluto anche agli amici del Gruppo Alpini di Risano, Sezione di Palmanova, presenti all’escursione con un consigliere ed il loro gagliardetto . La recita della Preghiera dell’Alpino e le parole del Sindaco Mauro Steccati, incentrate sui valori che animavano  persone come Urli da preservare e trasmettere alle generazioni future, hanno concluso la parte ufficiale del pellegrinaggio, alla fine del quale, stanchi ma soddisfatti, tutti si sono ripromessi di ripetere questa esperienza.

 

Gli Alpini presenti hanno onorato la memoria di Urli e di tutti gli Alpini magnanesi “andati avanti” ed hanno porto un affettuoso pensiero a chi, per motivi di età o di salute, non ha potuto essere presente.

 

Il capogruppo Gianluca Tomat (al centro) con il sindaco Mauro Steccati e l’alfiere Alessandro Saccomani

I partecipanti al cippo di Ferdinando Urli

Il cippo

Hanno partecipato: Tiziano Prevarin, Dorino Urli, Massimo Ermacora, Riccardo Ermacora, Edi Revelant, Steccati Mauro, Steccati Michele, Gubiani Pierina, Passon Fabrizio,Pascolo Barbara, Forabosco Fausto, Tomat Gianluca,Tomat Stefano, Tomat Alessandro, Muzzoloni Ivan, Saccomano Alessandro, Saccomano Romeo, Burello Luca, Garlatti Costa Ermenegildo, Petrosso Rino.


Area Riservata
Meteo